Bordolano

Corruzione per appalti, 11 arresti

Dalle prime luci dell'alba i carabinieri di Brescia stanno dando esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 11 persone tra amministratori, dipendenti pubblici e imprenditori, ritenute responsabili, a vario titolo, di corruzione e turbativa d'asta. Le indagini, avviate lo scorso mese di giugno riguardano irregolarità amministrative nella gestione degli appalti pubblici edilizi in un comune della Valle Camonica. Ditte compiacenti venivano informate della pubblicazione del bando di gara al fine di poter "saturare" con le loro offerte il numero dei concorrenti ammissibili alla procedura negoziale, ridurre al minimo i "ribassi" di offerta e spartirsi così i lavori con cospicui guadagni. L'importo degli appalti irregolarmente assegnati ammonta a circa 1 milione di euro. Tra gli arrestati l'ex sindaco di Malonno, nel Bresciano, Stefano Gelmi, ora in carcere. A giugno si era dimesso dopo essere stato iscritto nel registro degli indagati.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie